Porta Venezia, Indipendenza

Porta Venezia 

Porta Venezia (già Porta Orientale fino al 1860, Porta Riconoscenza in epoca napoleonica, in milanese anche Porta Renza) è una delle sei porte principali di Milano, ricavata lungo i bastioni spagnoli, oggi demoliti. Posta a nord-est della città, si apriva lungo la strada per Gorgonzola. Caratterizzata oggi dalla presenza dei caselli neoclassici dell'architetto Rodolfo Vantini (1827-1828), sorge al centro di piazza Oberdan, allo sbocco di corso Venezia. 

In passato Porta Orientale identificava inoltre uno dei sei sestieri storici in cui era divisa la città, il Sestiere di Porta Orientale.

Albergo diurno Venezia

È una struttura sotterranea che si trova in piazza Oberdan, in zona porta Venezia. Fu realizzato tra il 1923 ed il 1925 e inaugurato nel 1926 e al suo interno c’erano terme, bagni con vasca, bagni con docce, barbieri, parrucchieri, locali per fare manicure e pedicure. Nel 1985 il locale con le terme venne chiuso, e negli anni seguenti anche tutte le altre attività chiusero e i gestori se ne andarono in alcuni casi portandosi via molti degli arredi in stile art déco. L’albergo, ormai da anni in stato di abbandono, è stato dato in gestione alla delegazione FAI di Milano, che lo ha reso nuovamente visitabile e lo apre al pubblico solo in occasioni straordinarie